UNTITLED / THING

UNTITLED / THING

Piotr Uklan´ski, Galleria Massimo De Carlo

Villa Manin, Passariano, Codroipo, Udine, 2007

Tubi di ferro di diversa dimensione (ø 14 cm, ø 17 cm), sabbiati e zincati, verniciati di nero in modo irregolare

Nell’ambito del consolidato progetto “Sculture nel Parco” promosso dal Centro d’Arte Contemporanea di villa Manin di Passariano, in provincia di Udine, nell’estate del 2007 furono installate quattro nuove installazioni realizzate da artisti di fama internazionale. Con l’obiettivo di fare del parco della villa, ultima dimora dogale conservatasi nel tempo, un luogo interattivo in grado di offrire scene in continuo cambiamento e di intrecciare arte e storia, tra i vari artisti coinvolti il polacco Piotr Uklan´ski, in collaborazione con la galleria Massimo De Carlo di Milano, ha proposto un segno sorprendente. Una grande mano aperta, memore per scala e messaggio paesaggistico a quella girevole costruita da Le Corbusier in India a Chandigarh, (la “città d’argento”) capitale del Punjab, all’interno del complesso monumentale del palazzo del parlamento. Quella pensata da Uklan´ski, in tubolare metallico di diversi diametri, realizzata su disegno da Marzorati Ronchetti, emerge dal prato e abbraccia dalla prospettiva del parco la lunga facciata della villa. La mano distesa gioca volutamente sull’ambiguità del suo messaggio: le dita aperte possono suggerire un saluto che accoglie i visitatori all’entrata, ma possono anche manifestare una disperata richiesta di aiuto, o ancora simboleggiare un gesto di forza e di potenza di un minaccioso colosso nascosto. Untitled(Think), quale metonimia di un individuo senza volto né corpo, simboleggia e amplifica i timori, i paradossi e le contraddizioni della società contemporanea.

Tutti i lavori