SKY, STRETCH, XXX

SKY, STRETCH, XXX

Johanna Grawunder per / for Galerie Italienne

Singapore FreePort, 2011

Inox lucido, alluminio verniciato, telo Barrisol, specchi e Plexiglas

Il progetto è declinato in tre elementi pensati per dialogare con gli spazi dell’edificio, di enfatizzarne carattere e potenzialità, assumendo come strumenti operativi la luce e la selezione dei materiali. Il sistema a plafone è composto da fogli di alluminio verniciato che definiscono un cono rovesciato alla cui base è tesa la pellicola Barrisol che si “accende” in modo uniforme. Alla sommità, celati nella struttura, alcuni neon creano un’area di luce e di distacco dalla struttura architettonica che rendono la lampada più compiuta e indipendente. “XXX” è stata pensata per i plafoni dei due corridoi principali; si tratta di una lunga scatola di specchi che espande virtualmente lo spazio sottostante. La superficie specchiante è incisa da strisce di plexiglas chiamate a formare una griglia geometrica modulare illuminate da led retrostanti. Infine “Stretch” illumina i rimanenti corridoi e si propone come una grande plafoniera metallica quadrangolare con telo Barrisol azzurro in grado di diffondere la luce al neon in modo ottimale. Marzorati Ronchetti ha realizzato e installato l’intero sistema unendo alle lavorazioni metalliche l’ingegnerizzazione del sistema luci.

Tutti i lavori