MANDALA DEL CANTIERE

MANDALA DEL CANTIERE

Studio Italo Rota & Partners

Biennale di Venezia, 2006

Acciaio inox lucido e verniciato

Per la Biennale di Architettura veneziana la DARC (l’allora Ministero per i Beni e le Attività Culturali) dedica alcune riflessioni al tema del cantiere, delle opere pubbliche e dell’immagine che l’organizzazione del lavoro edile trasmette nel nostro Paese. Italo Rota sintetizza in forma simbolica e quasi esoterica le figure, i segnali e le attività primarie del “cantiere” organizzate in quattro famiglie iconografiche di riferimento: “Lavarsi, Vestirsi, Pianificare e Nutrirsi”. L’iconografia come simbolo di un lavoro quotidiano, declinata in quattro grandi tabelloni quadrangolari, trova collocazione quale facciata di un cubo sospeso per un padiglione dalla base di acciaio a specchio segnata da quattro cariatidi dello stesso materiale raffiguranti l’operaio edile con tanto di caschetto protettivo.

L’installazione, interamente realizzata da Marzorati Ronchetti, trovava collocazione nel giardino di fronte al Padiglione Italia proponendosi come un forte segnale simbolico.

Tutti i lavori