LOUIS VUITTON

LOUIS VUITTON

Louis Vuitton Architecture

Milano, 2011

Acciaio inox lucido, legno e cuoio, cristallo

All’interno del quadrilatero della moda milanese, nella centralissima via Monte Napoleone, il negozio di Louis Vuitton segue la nuova immagine dei flagship store definiti dallo studio americano Peter Marino Architects. Marzorati Ronchetti per Exa ha realizzato il grande infisso dell’ingresso e le due complesse scale interne. Queste ultime si offrono come elementi distributivi di richiamo all’interno della generale grammatica compositiva del punto vendita, elementi che alla leggerezza del cristallo uniscono l’acciaio inox a specchio, il legno di teak dei gradini e alcuni preziosi dettagli come i listelli di acciaio antisdrucciolo interposti nel massello ligneo e il cuoio di rivestimento del corrimano a sezione ellittica. La scala lineare, che collega il piano terreno all’interrato, offre nel suo sviluppo la visione dello spazio a doppia altezza ricavato centralmente allo spazio vendita. La leggerezza d’insieme è sottolineata dai gradini a sbalzo sostenuti da un trave centrale rivestito di acciaio lucido. Un parapetto dello stesso materiale e con medesime finiture segna al livello di arrivo l’intero perimetro del vano della scala offrendosi quale elemento complementare conclusivo. La seconda scala conduce dal piano terreno al primo, seguendo un andamento più articolato, con quattro rampe interrotte da pianerottoli. La scala ripete materiali e finiture, dettagli e particolari di quella precedente, enfatizzando la percezione del rivestimento di acciaio lucido, che accoglie in alcuni punti dei faretti a incasso, e riflette secondo geometrie sovrapposte e spezzate l’intero ambiente dell’intorno.

Tutti i lavori