Il Tronco

Il Tronco

Michele De Lucchi

Pforzheim (Germany), 2013

Acciaio inox vibrato

Pforzheim è una città a metà strada da Stoccarda e Karlsruhe che gode con orgoglio della vicinanza della Foresta Nera. Michele DeLucchi ha progettato un edificio per ufficio in posizione strategica di fronte alla stazione ferroviaria cittadina. L’idea del progetto è stata quella di pensare ad un edificio privo di fronti principali e di facciate secondarie, ma di avere una costruzione ben riconoscibile e dal fronte continuo e avvolgente che caratterizzasse da ogni punto di vista l’unitarietà antigerarchica del trattamento di facciata. Così la forma dell’edificio, che insiste su un lotto angolare, segue la forma su cui sorge arrotondandone gli spigoli e creando un andamento plastico e scultoreo che si riconduce ai tronchi della foresta poco distante. “Tronco non ha facciata, è piuttosto una cortina continua ed è quindi identificabile da tutti i lati. La sua particolarità è data dalla forma sinuosa, che segue il disegno del lotto triangolare e si restringe nella parte alta per enfatizzare l’effetto della naturalità” afferma De Lucchi. Le facciate segnate da ampie aperture creando un reticolo regolare di mattoni in cotto sagramato con finestre apribili. Ai piani alti in cui è previsto uno spazio a doppia altezza pensato come una piazza domestica sospesa in cui si sviluppa una scala elicoidale che peremette una vista panoramica sulla città, è stata collocata in modo centrale la grande scultura metallica su disegno realizzata da Marzorati Ronchetti. La scultura è parte della ricerca di De Lucchi sulle forme naturali e sulle curve di livello che trova un’applicazione esplicita nel Padiglione Zero di Expo 2015. Qui gli strati di metallo formano uno stilizzato paesaggio alpino con una vasca di raccolta acqua alla base. Dalla sommità un velo d’acqua scorre sul fusto della scultura scendendo verso il basso creando dei suggestivi riflessi che seguono la luce delle ore del giorno.

Tutti i lavori