HBOS CHANDELIER

HBOS CHANDELIER

Speirs & Major Associates

Edinburgh, 2005

Acciaio inox lucido, tessere di cristallo curvate e sabbiate

A Edimburgo, nel 2006, è stato completato il restauro, adopera dell’architetto Malcom Fraser, della storica sede della Bank of Scotland, un edificio con cupole e pinnacoli costruito nel 1806, riconosciuto landmark della città. Tutti gli ambienti sono stati riportati allo stato originale, restituendo le atmosfere di un tempo e recuperando decorazioni e spazi. Nell’ambito della complessa opera di restauro nella monumentale Bryce Hall (lo spazio centrale di rappresentanza dell’edificio) si è scelto di introdurre un elemento contemporaneo (l’unico presente in tutto il progetto): un grande lampadario centrale disegnato dai light designer Speirs & Major. La figura e la tipologia dei classici lampadari di cristallo sono riprese dai progettisti nella sola forma circolare a sospensione centrale, qui risolta con due circonferenze di diversa dimensione innestate una nell’altra. Un primo cerchio di tre metri di diametro, composto da piccole lastre di cristallo extrachiaro curvate e sabbiate secondo un disegno definito dai progettisti, ne contiene un secondo di due metri di diametro che ne ripete materiale e figura. Ogni lastra è fissata a una struttura interna portante con borchie di acciaio inox lucido. Nell’interno un fusto appuntito dello stesso materiale sostiene l’intreccio delle luci; ottanta lampade sono fissate con altrettanti supporti orientabili a formare un efficace intreccio di punti luminosi racchiuso dalla doppia geometria di vetro.

Tutti i lavori