DUOMO HOTEL

DUOMO HOTEL

Ron Arad Associates

Rimini, 2006

Acciaio inox lucido, bronzo, acciaio al carbonio verniciato lucido

“Non voglio fare sentire le persone come se fossero a casa, perché non lo sono”. Con queste parole Ron Arad sintetizzava la    presentazione dell’hotel duoMo riminese. Il “fattore emozionale” gioca quindi un ruolo importante nella definizione degli spazi ricettivi, dell’immagine complessiva e del fronte su strada, con un marcapiano di bronzo interrotto da pilastrini cromati, di questo hotel di design calato nel centro della capitale della riviera romagnola. Il lavoro svolto da Marzorati Ronchetti si è concentrato sul grande bar del piano terreno dove, una volta varcata la grande porta rosso acceso, a doppia anta e segnata da oblò centrale, si scopre un ambiente dove impiego e cura dei materiali (bronzo e acciaio lucido) si unisce in modo espressivo e formale alle scelte progettuali generali. Il bronzo riveste e disegna il grande bancone che si sviluppa centralmente a creare un’isola attrezzata che accerchia i pilastri rivestiti di acciaio a specchio, forma delle anse e si pone come elemento di riferimento. Le lastre, dello stesso materiale che formano il controsoffitto, scendono senza soluzione di continuità a rivestire le pareti che diventano sedute, arredi parte dell’architettura che da essa non si distaccano, ma ne fanno parte. Un “ambiente totale”, dove il metallo è protagonista, nella migliore tradizione dell’architettura d’interni che questo progetto di Ron Arad ha voluto rilanciare in chiave contemporanea e futuribile.

Tutti i lavori